Efficienza energetica Casa

L’efficienza energetica rappresenta la capacità che ha un’abitazione di sfruttare al meglio l’energia utile a soddisfare il fabbisogno energetico dell’abitazione stessa. Minori sono i consumi legati alla soddisfazione di tale bisogno maggiore sarà l’efficienza energetica della casa.

Come si determina l’Efficienza

Il valore dell’efficienza energetica di una Casa è compreso tra 0 e 1, dove 0 è lo spreco totale e 1 è l’efficienza perfetta., entrambi gli estremi sono inverosimili.

Migliorare l’efficienza energetica di una casa

Per migliorare l’efficienza energetica di una casa è necessario operare alcuni interventi strutturali che nel lungo periodo porteranno molti vantaggi economici ai proprietari dell’abitazione, perché il valore della casa aumenterà notevolmente, ma soprattutto perché si ridurranno i consumi energetici.

Tipologie di Intervento

Gli interventi da effettuare sono ad esempio la coibentazione delle pareti verticali e del tetto, in questo modo le temperature si manterranno più costanti all’interno, per avere ambienti più freschi in estate e più caldi in inverno, senza utilizzare eccessivamente riscaldamenti o condizionatori. L’installazione di un riscaldamento a pavimento permette di riscaldare meglio gli ambienti a fronte di un consumo minore di energia. Anche gli infissi sono un elemento molto importante, in quanto è così che la casa viene isolata dall’esterno. Va inoltre considerato che molti di questi interventi, almeno fino a fine 2012, permetteranno di accedere a detrazioni fiscali fino al 55% della spesa totale, come definito dalla legge 214 del 22 dicembre 2011.

Efficienza energetica e fotovoltaico

Un modo per migliorare l’efficienza energetica di una casa, diminuire le emissioni inquinanti e risparmiare sulle bollette è senz’altro l’installazione di un impianto fotovoltaico. L’installazioni di tali impianti prevede una serie di tariffe incentivanti sul consumo di energia. Se si decide invece di installare l’impianto fotovoltaico termico, che serve cioè a riscaldare l’acqua e non ha produrre energia elettrica, si possono avere le detrazioni di cui sopra. Fino al 31 dicembre 2012 detrazioni del 55% a fronte di un tetto massimo di 60.000 euro.