Realizzare Impianto Fotovoltaico

Per la realizzazione di un impianto fotovoltaico occorre seguire un iter ben preciso che richiede sia le autorizzazioni rilasciate dal comune di appartenenza, sia le comunicazioni al gestore dell’energia elettrica sia la fase di progettazione e installazione dell’impianto stesso.

Realizzare un impianto fotovoltaico: iter burocratico

La prima cosa che deve fare il responsabile dell’impianto, ovvero il proprietario della casa o l’amministratore del condominio, dovrà richiedere presso il Comune di appartenenza le autorizzazioni necessarie per l’installazione dell’impianto. Il Decreto legislativo n. 28/2011 definisce le autorizzazioni necessarie: Comunicazione in Edilizia Libera (C.E.L.) , Procedura Abilitativa Semplificata (P.A.S.) o Autorizzazione Unica (A.U.). La Comunicazione è necessaria in caso di impianti fotovoltaici di qualsiasi potenza e le cui dimensioni non superino l’ampiezza del tetto né che abbiano un’inclinazione diversa, inoltre non devono rientrare nella legislazione dei Beni Culturali oppure per impianti compatibili con il regime di Scambio Sul Posto non situati nel centro storico.

La P.A.S. sostituisce la SCIA per l’installazione di impianti fotovoltaici ed è necessaria per tutti gli impianti di qualsiasi potenza che non superino la superficie del tetto e che non rientrano nei casi precedenti; la PAS serve anche per impianti di potenza compresa tra 0 e 20 kW. Entrambe le autorizzazioni sono di competenza comunale. L’Autorizzazione Unica viene rilasciata dalla Regione o dalla Provincia ed è necessaria in caso di impianti non collocati su edifici e con potenza superiore ai 20kWp. In ogni caso è consigliabile rivolgersi sempre al Comune poiché le Regioni sono state lasciate libere di approvare provvedimenti propri. Una volta ottenute le autorizzazioni ci si può rivolgere al proprio gestore per richiedere l’allaccio alla rete.

Realizzare un impianto fotovoltaico: iter operativo

Solo a questo punto è possibile passare alla fase operativa. Naturalmente prima di richiedere le autorizzazioni è necessario che la ditta che si occuperà dell’installazione dell’impianto faccia un sopralluogo e progetti l’impianto. Solo così infatti si potranno conoscere le dimensioni esatte necessarie e l’impatto che esso avrà sul paesaggio. Detto ciò si passa alla fase operativa che prevede l’installazione dei pannelli fotovoltaici, il collegamento fra di loro e infine l’allaccio alla rete elettrica già esistente.